Taping NeuroMuscolare – Corso di alta specializzazione

 

 

 

 

 

 

 

Attività didattica d’aula: Gennaio – Marzo 2015


Per scaricare la domanda di iscrizione Clicca Qui

Per scaricare la domanda di iscrizione convenzionata Clicca Qui

In collaborazione con:

e con il patrocinio di:

Il Corso: la creazione di competenze innovative

Il percorso di alta professionalità in Taping NeuroMuscolare è stato studiato per i professionisti della medicina dello sport e delle Scienze Motorie per favorire l’apprendimento delle applicazioni pratiche e cliniche del sistema Taping NeuroMuscolare. Da Gennaio 2014 è disponibile il secondo livello di formazione indirizzato all’ambiente sportivo. Ogni laureato in Scienze Motorie, Medico, Fisioterapista o altra figura delle professioni sportive ha la possibilità di scegliere un percorso professionale adatto alle le proprie esigenze lavorative. I percorsi sono costituiti da un insieme di moduli di 1 e 2 giorni ciascuno, che, al loro completamento, assicureranno un’ elevata conoscenza teorica e pratica. I discenti che avranno completato il proprio percorso di formazione potranno verificare un notevole incremento dei risultati globali, i quali saranno sempre prevedibili e confrontabili.

I Formatori
TAPING NEUROMUSCOLARE INSTITUTE (www.tapingneuromuscolare.eu)
Il team che realizzerà i progetti formativi è composto da David Blow, docente internazionale di Taping
NeuroMuscolare e da uno staff di docenti Italiani abilitati come docenti del Taping NeuroMuscolare.
Si ricorda che soltanto docenti formati e accreditati dal Taping NeuroMuscolare Institute vengono impiegati
nei corsi di Taping NeuroMuscolare, in quanto l’Institute vuole garantire un corretto svolgimento delle
tecniche e delle procedure terapeutiche attuate.

DAVID LEONARD BLOW
Laureato al “Traditional Chinese Medicine” University of Technology, Sidney Australia 1988, Presidente e Fondatore Associazione NADA Italia (dal 1994). Presidente e Fondatore Associazione Kinesio Taping Institute Italia (dal 2003). Presidente e Fondatore Associazione Taping Neuromuscolare Institute Italia (dal 2005). Taping Neuromuscolare Trainer (2000), Taping Meuromuscolare Institute.
Svolge l’attività di Educatore Professionale in: “TAPING NEUROMUSCOLARE PROPRIOCETTIVO”, “Linfotaping”, “Taping Neuromuscolare in ambiente trauma sportivo”, “TAPING NEUROMUSCOLARE PROPRIOCETTIVO NEL PARKINSON’S”, “TAPING NEUROMUSCOLARE PROPRIOCETTIVO NEL TRATTAMENTO DELLA FIBROSITA’ MAMMARIA”, (Presso Institute Oncologico, Reparto Riabilitazione Oncologica, Genova), “TAPING NEUROMUSCOLARE PROPRIOCETTIVO NELLO SPORT PROFESSIONALE”.

MAURIZIO MAZZARINI
Laureato in Fisioterapia presso l’ Università cattolica del Sacro cuore di Roma, specializzato in rieducazione posturale globale, Osteopata D.O., Diploma Osteopatia, Attestato di Perfezionamento in Facilitazioni Neurocinetiche Progressive Elaborazione G. Monari e collaboratori Kabat-Concept (PNF), dal 2008 Docente presso il Taping NeuroMuscolare Institute.

LUCA CHISOTTI                                                                                                                                                                                                                                                                                        Dottore in Scienze Motorie, Massofisioterapista, Co-responsabile del servizio di Massofisioterapia e rieducazione funzionale del Centro Zenit di Torino. Responsabile Fisioterapia Scientifica, Docente presso il Taping NeuroMuscolare Institute.

Obiettivi generali
Lo scopo del progetto formativo di Taping NeuroMuscolare è quello di far acquisire agli specialisti della riabilitazione le competenze di base sull’utilizzo del Taping NeuroMuscolare, in formazione residenziale ed interattiva.
Il corso Base in Taping NeuroMuscolare permette al partecipante di acquisire le abilità manuali e le tecniche proprie del Taping NeuroMuscolare nella fase riabilitativa, che si applicano con una metodologia mirata a: rimuovere la congestione dei fluidi corporei, migliorare la circolazione sanguigna e linfatica, ridurre l’eccesso di calore, ridurre l’infiammazione, ridurre anche l’anormale sensibilità e il dolore della pelle e dei muscoli.

Obiettivi e vantaggi per la società sportiva                                                                                                                                                                                                                                    Il rapido e continuo sviluppo della conoscenze motorie e della medicina, nonché l’accrescersi continuo delle innovazioni sia tecnologiche che organizzative, rendono sempre più difficile per l’operatore in ambito sportivo mantenersi “aggiornato e competente”. Il Taping NeuroMuscolare Institute con i suoi corsi formativi e i corsi di aggiornamento della Scuola di Alta Specializzazione offre alla società sportiva ed alle altre figure professionali private, non solo procedure standardizzate efficaci e accreditate ma un aggiornamento continuo e certificato attraverso la  formazione specialistica di un gruppo di professionisti terapeuti e preparatori sportivi specializzati nelle varie discipline (calcio, nuoto, basket, pallavolo, atletica, arti marziali, Sport da tavola, Surf da onda, Sci nautico, Wakeboard, Snowboard).

Al completamento del percorso di specializzazione il partecipante conseguirà una certificazione di Alta Specializzazione nella metodica del Taping NeuroMuscolare.

Accreditamento                                                                                                                                                                                                                                                                                       Da gennaio 2010 tutti i corsi di formazione dei Taping NeuroMuscolare Institute sono stati accreditati a livello europeo con certificazione ISO 9001:2008 con Bureau Veritas (N° IT 238071).  Tale certificazione è la conferma della nostra professionalità e della nostra continua ricerca di standard qualitativi più alti, che possano garantire lo sviluppo di una terapia efficace per il miglioramento dei pazienti trattati e di un valido strumento integrativo a supporto nell’intervento preparatorio, preventivo, prestazionale e reintegrativo post infortunio dell’operatore in ambito sportivo. Come prassi della certificazione di qualità si chiede a tutte le società, palestre, e studi privati di comunicare i propri dati della certificazione di qualità ISO 9001 per garantire la piena trasparenza di tutto il percorso formativo. Per il Taping NeuroMuscolare Institute gestire la qualità significa valorizzare l’efficacia e l’efficienza del processo formativo attraverso:

• la conoscenza, la gestione e il monitoraggio delle tecniche di applicazione

• la capacità di coinvolgere le risorse umane

• La centralità del ruolo della Direzione aziendale, sia essa pubblica o privata

Modalità di valutazione                                                                                                                                                                                                                                                                     La Certificazione Percorso Professionale Preparazione e Prestazione Sport e Percorso Professionale Sport Riabilitazione verrà consegnata dopo il superamento di un esame finale di valutazione, volto a verificare che il partecipante abbia raggiunto gli obiettivi specifici relativi alla sfera cognitiva e alle abilità manuali nelle tecniche base del Taping NeuroMuscolare e nelle diverse specializzazioni. Per Il Diploma Percorso Professionale la certificazione delle competenze acquisite da ogni partecipante sarà fornita agli stessi e al datore di lavoro dal valutatore preposto. L’esame finale prevede:

- test questionario da 42 a 125 domande

- test pratico di abilità

- Questionario di gradimento Taping NeuroMuscolare Institute, valutazione dell’organizzazione del corso e valutazione del team docenti.

Processo di certificazione

Il Partecipante riceverà un diploma che lo abilita al trattamento e alla gestione del processo di riabilitazione traumatologia dello sport con il metodo Taping NeuroMuscolare. Ogni partecipante riceverà il proprio numero di certificazione riconosciuto a livello internazionale.

 

 

 

Destinatari
Il corso è aperto ai seguenti professionisti:
-  medici
-  fisioterapisti
-  terapisti occupazionali
-  terapisti della neuro psicomotricità dell’età evolutiva
-  infermieri
-  studenti del 3°anno di fisioterapia ed altre discipline
Per un maggior controllo sul processo di apprendimento il limite al numero dei partecipanti è di 24 persone.

Sede convenzionata e parte d’aula

La sessione didattica d’aula si svolgerà a Bari c/o l’Hotel Majesty – Via Giovanni Gentile, 97/B Bari

Materiale corso

Dispensa + Kit materiale didattico, tape per la parte pratica, valigetta o zainetto formativo.

Area didattica d’aula 48 ore – 6 giornate
Attività didattica frontale: Febbraio- Marzo – Aprile
Il corso prevede la frequenza dalle 9.00 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 18.00.

 

Metodi e tecniche
Il Corso Base in Taping Neuromuscolare è caratterizzato da metodologie didattiche attive come:
- Relazioni interattive
- Discussione/confronto con i docenti/esperti
- Lavori a piccoli gruppi su problemi e casi clinici con produzione di rapporto finale da discutere con
l’esperto
- Dimostrazioni pratiche da parte dei docenti
- Esercitazioni pratiche
- Discussione dei casi clinici

PROGRAMMA

Primo modulo

Primo giorno

  •  Taping NeuroMuscolare: concetti generali, teoria, didattica e tecniche di applicazione
  •  Applicazioni didattiche e pratiche
  • muscoli dell’arto superiore: deltoide, trapezio, bicipite
  • brachiale, flessori ed estensori della mano
  • zona lombare: sacrospinali, lombosacrali, lombalgia
  • tendinite Achillea
  • soleo e gastrocnemio
  • gestione dei traumi a carico della mano e del polso,

 

Secondo giorno

  • Applicazioni didattiche e pratiche
  • patologia traumatica dell’arto inferiore: distorsione acuta del ginocchio, gestione della riabilitazione funzionale del ginocchio post infortunio, borsite del ginocchio, lesione del collaterale mediale del ginocchio, sindrome meniscale, tendinite rotulea, patologia dell’articolazione femoro-rotulea,
  • patologia traumatica dell’arto superiore: distorsione della spalla, lussazione acuta della spalla e gestione della riabilitazione della spalla post lussazione, borsite della spalla, trattamento post operatorio, spalla congelata, capsulite adesiva, disfunzioni dell’articolazione scapolo-omerale,
  • muscoli: retto addominale, adduttori, psoas,
  • la pubalgia
  • Tecniche Avanzate Correttive 1°: Correzione Articolare, Tendine, Spazio
  • Patologie arto superiore: epicondilite, epitrocleite, borsite del gomito, instabilità della spalla
  • Discussione

 

Secondo modulo

Terzo Giorno

  • Taping neuromuscolare
  • Overview Taping NeuroMuscolare specifico per situazioni sportive (pre e post gara), concetti generali, teoria, didattica e tecniche di applicazione
  • Introduzione alle Tecniche Correttive 2°: Correzione Linfatica, Funzionale
  • Principi di applicazione per lesioni muscolari – fase acuta, post-acuta e cronica, riabilitazione
  • Applicazioni didattiche e pratiche
  • patologie dell’arto superiore: sindrome da impingement, sindrome da conflitto subacromiale, lesione condro costale, lussazione sterno clavicolare, instabilità multiassiale di spalla
  • Discussione

 

Quarto giorno 

  • Applicazioni didattiche e pratiche
  • patologie dell’arto superiore: gomito in iperestensione, sindrome dello stretto toracico, malattia di de quervain, distrazione dei flessori, frattura polso, dito a scatto, gestione della mano post frattura, del polso e/o immobilizzazione (richiami), morbo di suddek
  • lombalgia, dolore miofasciale, distorsione dell’articolazione sacroiliaca, lombalgia acuta da sforzo, ernia discale
  • patologia traumatica dell’arto inferiore: lesione del collaterale mediale del ginocchio, sindrome della bendelletta ileotibiale, plica sinoviale del ginocchio, sindrome di osgood schlatter, condromalacia della rotula, borsite retrocalcaneare, sindrome del compartimento anteriore da ematoma, tendinite della zampa d’oca, ginocchio del ciclista o del corridore, distrazione del quadricipite femorale, sublussazione rotula
  • Applicazioni pratiche cicatrice: di compressione e decompressione e valutazione
  • Posizione e condizione delle cicatrici: addome, torace, lombare, collo, arti superiori, arti inferiori
  • Analisi della tipologia della pelle e valutazione della cicatrice – diagnosi
  • Trattamento adesione superficiale
  • Trattamento adesione profonda
  • Modalità di applicazione di drenaggio e principi di trattamento
  • Metodi di Applicazione in fase acuto
  • Metodi di Applicazione in fase post acuto
  • Metodi di Applicazione per migliorare la riabilitazione funzionale del arto
  • Discussione

 

Terzo modulo

Quinto Giorno

  • Applicazioni didattiche e pratiche
  • Piede cavo, piede piatto, alluce valgo, borsite retrocalcaneare, neuroma interdigitale di Morton, fascite plantare, caduta metatarsalgia
  • Concetti base, tecniche funzionali associate a problemi neurologici, traumatici e posturali
  • Applicazioni didattiche e pratiche
  • Dito a martello, distorsione del 1° dito, distorsione caviglia, piede equino, spur calcaneare, tendinite achillea
  • Posizione e condizioni dell’ematoma: addome, torace, lombare, collo, arti superiori e inferiori
  • Controindicazioni
  • Analisi della tipologia della pelle e valutazione della ematoma
  • Trattamento contusioni superficiali
  • Trattamento ematomi profondi
  • Applicazione del metodo di drenaggio e principi di trattamento post traumatico
  • Metodo d’applicazione nella fase acuta (0-3 giorni post trauma)
  • Metodo d’applicazione nella fase successiva a quella acuta (3-12 giorni post trauma)
  • Metodo d’applicazione nella fase funzionale della riabilitazione (>12 giorni post trauma)
  • Discussione

 

Sesto giorno

  • Patologia Generale della chirurgia della spalla e principi di gestione della riabilitazione della spalla.
  • Trattamento riabilitativo post chirurgica della Capsulite adesiva, Lesione della cuffia dei rotatori, Instabilità della spalla, Artrosi e Fratture clavicolare, omerale e scapolare.
  • Modalità di applicazione di drenaggio e principi di trattamento nella cura dopo l’intervento chirurgico
  • Metodi di Applicazione in fase acuta (3-12 giorni dopo l’intervento chirurgico)
  • Metodi di Applicazione in fase post-acuta (12-45 giorni dopo l’intervento chirurgico)
  • Metodi di Applicazione in fase di rieducazione funzionale (> 45 giorni dopo l’intervento chirurgico)
  • Applicazioni didattiche e pratiche di correzione funzionale sportiva.
  • Taping neuromuscolare: concetti generali, teoria, didattica e tecniche di applicazione sulle catene muscolari per sport specifici. Pallavolo.
  • Analisi di casi di studio e di ricerca in corso
  • arti superiori: stabilità della spalla, del polso, delle dita, del gomito
  • arti inferiori: stabilità del ginocchio, stabilità della rotula, della caviglia, dell’anca
  • tronco: stabilità lombare
  • Applicazioni didattiche e pratiche con correzione funzionale e muscolare di reintegrazione sportivo post chirurgia
  • Discussione e prova pratica (4 applicazione)
  • Test questionario (168 domande)
  • Discussione

 

Costi di partecipazione, borse di studio e agevolazioni

Il costo complessivo del Corso Base in Taping NeuroMuscolare è di € 810,00 + IVA per i professionisti operanti in società sportive affiliate alla FIPAV (Federazione Italiana Pallavolo) e FIP (Federazione Italiana Pallacanestro) e di € 975,00 + IVA per i professionisti esterni.

Ammissioni e iscrizioni
L’ammissione e l’iscrizione al corso avvengono secondo la seguente modalità:
- invio della domanda, entro il 2 Febbraio 2015 da parte del candidato a mezzo fax al numero 0884.661187, indirizzata a:
MYSWITCH S.r.l.
Segreteria Corso Base Taping NeuroMuscolare
Corso Manfredi, 223 – 71043 Manfredonia (FG).
Alla domanda di iscrizione occorre allegare copia documento d’identità fronte-retro.
Le domande di iscrizione saranno valutate da un Comitato di Selezione, sulla base della documentazione pervenuta.
Per effetto dell’inoltro della domanda, il candidato si impegna, in caso di valutazione positiva del Comitato di Selezione, a:
a) frequentare il corso per tutta la sua durata;
b) versare la quota di partecipazione secondo le modalità previste.
Il Comitato si riserva di accettare le iscrizioni pervenute, considerando il numero chiuso, nella valutazione si terrà conto anche dell’ordine cronologico di invio delle domande.
Entro 24 ore dall’invio della domanda di iscrizione gli ammessi dovranno effettuare un bonifico bancario di € 150,00, a titolo di acconto, copia della ricevuta di avvenuto pagamento dovrà essere contestualmente trasmessa alla Scuola a mezzo fax.
Entro i 7 giorni successivi alla ricezione del telegramma, i candidati ammessi si impegnano ad effettuare il pagamento a saldo (o una prima trance dello stesso) della quota di € 660,00 + iva per i professionisti affiliati FIPAV e FIP, € 740,00 + iva per i professionisti iscritti entro il 20 Dicembre 2014  e € 825,00 + iva per i professionisti non convenzionati inoltrando via fax alla Scuola copia della ricevuta di avvenuto pagamento.

Lascia un Commento

*

captcha *